Notre Dame De Paris è lo spettacolo musicale di Riccardo Cocciante

Notre Dame de Paris il cast originale- 2017

Notre Dame De Paris dalla penna geniale del romanziere ottocentesco Victor Hugo, al successo planetario del XXI secolo per lo spettacolo musicale di Riccardo Cocciante.

Notre Dame de Paris di Victor Hugo

Notre Dame de Paris - V. Hugo

Notre Dame de Paris – V. Hugo 

Notre Dame De Paris è un romanzo storico scritto dal giovane Victor Hugo.
Nel 1831 venne pubblicato, riscuotendo un enorme successo, superando le severe censure dell’epoca. È ambientato nella Parigi basso medievale, al tempo di re Luigi XI di Francia.

Trama del Romanzo

Nel 1482 a Parigi, l’arcidiacono di Notre-Dame, Claude Frollo, si innamora della celebre danzatrice zingara Esmeralda che è solita danzare per le vie parigine, in particolar modo davanti alla cattedrale.
Egli, a causa della sua posizione religiosa non può manifestare liberamente i suoi sentimenti, incarica il campanaro della cattedrale, il gobbo Quasimodo, di rapirla. Il capitano Phoebus de Chateaupers lì coglie sul misfatto, salvando la ragazza.
Quest’ultima si innamora perdutamente di lui. Il geloso Frollo pugnala il pretendente Phoebus, facendo ricadere la colpa del delitto sulla povera Esmeralda. Viene condannata all’impiccagione e Quasimodo in tanto se ne innamora perdutamente.
Durante la processione che dovrebbe portare la zingara alla forca passa davanti alla cattedrale di Notre Dame, Quasimodo la rapisce e la porta in chiesa per proteggerla. Frollo, tuttavia, non sopporta che la bella Esmeralda sia viva e non possa essere sua, così architetta un inganno tale che la ragazza cada nella trappola e alla fine venga impiccata. Nel frattempo Clopin organizza, assieme all’intera comunità zingara, un assalto alla cattedrale per liberare Esmeralda dalla detenzione forzata, ma il re di Francia Luigi XI viene indotto a scambiare il tentativo di liberazione per una rivolta popolare mossa contro la sua regia autorità e la sua persona; dà ordine, perciò, a un manipolo di soldati di violare i confini sacri della cattedrale per catturare la zingara e impiccarla pubblicamente, come dimostrazione del proprio potere, sperando così di sedare la rivolta e placare i sediziosi. Allo stesso tempo Quasimodo, credendo che Esmeralda fosse in pericolo, poiché incapace di comunicare con gli zingari e di intendere le loro vere intenzioni, tenta di rintuzzare l’attacco gettando pietre, travi e piombo fuso dall’alto della chiesa, arrivando anche, spinto da una cieca rabbia, a uccidere brutalmente un uomo che era riuscito a raggiungerlo, senza rendersi conto che quell’uomo era Jean du Moulin, il fratello dell’arcidiacono Frollo. Don Frollo ancora una volta rifiutato da Esmeralda la affida a sorella Gudule, la detenuta volontaria della cella che tanto odiava la comunità zingara per averle rapito quindici anni prima la figlia di pochi mesi. Nei brevi momenti passati insieme, in attesa dell’arrivo delle guardie, sorella Gudule confida alla ragazza il motivo del suo astio nei suoi confronti. Il destino avverso volle dare una gioia e un chiarimento per entrambe, riportando la pace. Il brutto destino della gitana fin dal lontano passato ebbe in serbo per lei un legame con il buon cuore di Quasimodo, che le faceva da angelo custode.

Esmeralda viene scoperta e portata di peso sul patibolo e impiccata e sotto gli occhi attenti e soddisfatti dell’arcidiacono Frollo, che osservava la scena dalla cima della torre di Notre-Dame.

La madre ritrovata muore di dolore e stenti. Nel frattempo Quasimodo, capisce tutto il male che aveva fatto arcidiacono Frollo e lo fa cadere dalla balaustra.
Alla fine Phoebus non era stato ucciso da Frollo, decide di sposare la ricca Fleur-de-Lys, mentre il re muore di morte naturale.
Mentre Quasimodo, una volta raggiunto il corpo dell’amata gitana, lui si sdraia al suo fianco e si lascia morire, in un eterno ultimo abbraccio.

Quale altra opera di letteratura vi ricorda?

Giulietta e Romeo di Shakespeare

Giulietta e Romeo di Shakespeare

Romeo e Giulietta (The Most Excellent and Lamentable Tragedy of Romeo and Juliet – L’Eccellentissima e Lamentevolissima Tragedia di Romeo e Giulietta) è una tragedia di
William Shakespeare composta tra il 1594 e il 1596, tra le più famose e rappresentate, nonché una delle storie d’amore più popolari del mondo.
Anche quest’opera Shakespeariano ha avuto molteplici interpretazioni al livello artistico, cinematografico, musical, teatrale, videogiochi etc. riscuotendo successo.

Quindi, non c’è da sorprendersi se anche a Riccardo Cocciante abbia voluto mettere in scena lo spettacolo musicale Notre Dame de Paris prima in Francia, poi in Italia e all’estero riscuotendo un enorme successo di pubblico e di critica.

Le tragedie d’amore riscuotono sempre un seguito, per empatia, fascino degli intrighi, delle tragedie, con tanta suspense per le sorti dei protagonisti. Tutti si possono rivedere nei personaggi, è come si ci si guarda in uno specchio e l’anima sussulta.

Notre Dame de Paris il musical teatrale

Notre-Dame-de-Paris-a-Unipol-Arena-BO

Notre-Dame-de-Paris-a-Unipol-Arena-BO

Nel 1998 in Francia debutta al Palais des Congrès di Parigi la prima messa in scena di Notre Dame de Paris come spettacolo musicale scritto da Luc Plamondon e messo in musica da Riccardo Cocciante, tratto dall’omonimo romanzo di Victor Hugo; il libretto in italiano è di Pasquale Panella. Produttore musicale: David Clemente Zard.
Durante gli anni in cui non era in programma il tournée dell’opera si sa che Riccardo Cocciante è tornato in Italia per partecipare come giudice per un noto talent show musicale su Rai 2.

Ve lo ricordate Riccardo Cocciante nel 2013 quando è stato il coach al talent show
The Voice Italia, dove ha rilasciato un’amara intervista sul programma, beh in quell’occasione ha scoperto il talento e lo ha portato alla vittoria si trattava di Elhaida Dani .
Cocciante ha scritto per lei il singolo Love Calls Your Name: la vincitrice della prima edizione del talent show ha trovato proprio nel suo coach un vero mentore, visto che è diventata Esmeralda nello spettacolo francese di Notre Dame, l’opera popolare di cui il cantautore ha scritto le musiche.

Comunque, negli anni l’intuito per la scrittura dell’opera di Riccardo Cocciante e di Luc Plamondon hanno creato un’opera unica nel panorama internazionale, creando business commerciale sui i brani cantati in lingua francese, inglese. In questo lasso di tempo il cast si evoluto inserendo dei nuovi membri e lasciando andare dei vecchi.

Nel 2017 dal 22 al 26 febbraio, lo spettacolo è stato possibile vederlo all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (BO) per intenderci è il PalaMalaguti, lo spettacolo è diviso in due atti, ha una scenografia particolare e allo stesso tempo semplice, i costumi sono magnifici, la coreografia strepitosa, le acrobazie vertiginose dove lo spettatore è rapito dal fascino del duro lavoro in quest’opera così ben sviluppata e a fine spettacolo gli attori principali si sono concessi ai loro fans per alcuni selfie e autografi.

Il cast è così composto:

  • Quasimodo: Giò Di Tonno, Angelo Del Vecchio, Lorenzo Campani
  • Esmeralda: Lola Ponce, Tania Tuccinardi, Alessandra Ferrari, Federica Callori
  • Frollo: Vittorio MatteucciMarco Manca
  • Gringoire: Matteo Setti, Riccardo Maccaferri, Luca Marconi
  • Clopin: Leonardo Di MinnoLorenzo Campani
  • Febo: Graziano Galàtone, Luca Marconi
  • Fiordaliso: Tania Tuccinardi, Alessandra Ferrari, Federica Callori
  • Corpo di Ballo: Mino Viesti, Emilio Caruso, Giampiero Giarri, Antonio Balsamo, Renato Capalbo, Danilo Picciallo, Burim “Rimi” Cerloj, Giuseppe Marino, Luca Calzolaro, Beatrice Zancanaro, Martina Rochetti, Khimei Farias, Serena Origgi, Marta Marino, Sonia Picone,
    Laura Gallinella, Silvia Rizzo, Federica Scaramella
  • Acrobati: Alberto Poli, Andrea Neyroz, John Mirco Cruz, Alessandro Sbardella, Matteo Paternosto, Ivan Trimarchi, Maciej Talik, Samuele Poddi
  • Breakers: Carlos “Salo” Suarez, Fabio Labianca, Pasquale “Paco” Fortunato.

Qui di seguito trovate l’opinione sia di Riccardo Cocciante e sia del produttore David Zard su
Notre Dame de Paris.

Riccardo Cocciante

Riccardo Cocciante

“Notre Dame de Paris ha cambiato il modo di fare un certo tipo di spettacolo” afferma Riccardo Cocciante Il mio intento era quello di creare un’espressione popolare moderna, recuperare la nostra cultura europea e lo strumento della voce, e inserirle in un contesto moderno. Quest’opera non è una fotografia ma un’immagine in movimento che vive nel tempo e diventa ogni volta qualcosa di diverso, grazie alla forza attrattiva di una scrittura che ti porta dentro alla storia”.

 

David-Zard

David-Zard

Il produttore David Zard aggiunge Tenere conto del pubblico è la prima cosa nel nostro lavoro. Dare certezze al pubblico è fondamentale.
Notre Dame de Paris ha questo enorme successo perché è onesto, mantiene ciò che promette.”

Sicuramente il pensiero di Cocciante e Zard rivolto al lettore non può bastare per far comprendere l’immensa gioia e la complessità di questa opera che gli ha regalato tanto successo, ma almeno vi può far riflettere che per loro è importante ricevere un semplice grazie.

Critica

L’anima dello scrittore Hugo si è legata alle anime di Cocciante e Plamond indissolubilmente, portando fortuna a tutti e rendendo ancor di più l’opera immortale e di enorme attualità.
È consigliato a tutti  grandi e piccini, ma non andate da soli e bello vederlo in compagnia di qualcuno. È un modo semplice di condividere un’esperienza che ti fa riflettere e discutere con il prossimo.

27/02/2017

Lara Ceroni

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *