Quasi nemici-L’importante è avere ragione

Quasi nemici-L'importante é avere ragione regia di Yavan Attal

Quasi nemici- L’importante è avere ragione del regista Yvan Attal indaga sul linguaggio della retorica, nel successo dell’esprimersi bene per la conquista e il rispetto degli altri.
Ricorda molto il film L’Attimo fuggente (1989) del regista Peter Weir.

L’eloquenza è un’arte

Film-Commedia- Quasi nemici-L'importante è avere ragione (2018)

Commedia- Quasi nemici-L’importante è avere ragione (2018)

Quasi nemici-L’importante é avere ragione è una commedia francese del 2017 e uscita in Italia l’11 ottobre 2018, regia di Yvan Attal.

Interpreti Pricipali: Daniel Auteil  (per questa interpretazione ha vinto il Premio César come migliore attore) interpreta Docente Pierre Mazard, Camélia Jordana (per questa interpretazione ha vinto il Premio César come miglior promessa femminile del cinema francese), Yasin Houicha, Nozha Khouadra, Nicolas Vaude, Jean-Baptiste Lafarge, Virgil Lecaire, Zohra Benali.

Distribuzione: Warner Picture

” Il concorso di retorica.
La giovane emigrata che ci rappresenti
ad un concorso riservato all’élite,
sotto la guida del grande Pierre Mazard”.
Quasi nemici-L’importante é avere ragione (2018)

Trama

La giovane Neila Salah (Camélia Jordana) di origine nord africana, cresciuta a Créteil nei banlieu parigini multietniche, dal carattere forte, testardo, dolce, che sogna di diventare un bravo avvocato, nel suo percorso incontra il burbero e colto docente Pierre Mazard (Daniel Auteuil) dell’Università di Parigi 2.
Fin dall’inizio c’è attrito tra i due, ma il direttore di Facoltà per ristabilire l’ordine propone a Mazard di preparare la giovane Salah al concorso di retorica.
L’inizio non  è idilliaco tra il docente e l’allieva, ma alla fine tra alti e bassi si afferisce verso un rapporto di reciproco rispetto e di stima.

“Giuro di dire la verità!
Anche se per farlo devo mentire”.
Quasi Nemici-L’importante é avere ragione (2018)

Riflessioni

Il film si apre con la retrospettiva sui grandi pensatori del passato francesi dai filosofi, ai poeti, ai retorici.
Il regista Yvan Attal mette in evidenza quanto è importante, ancora oggi, l’arte della eloquenza.
Una panoramica sui pregiudizi tra docenti esuberanti e allievi che vogliono realizzarsi.
L’attitudine a lavorare tra due persone  o in gruppo dà la possibilità di conoscersi bene e apprezzarsi in una società, dove in una facoltà e non solo le apparenze sono tutto.
C’è un equilibrio tra la società benestante con le loro regole, come nella società che vuole emergere della nuova ondata emigratoria, fatta a sua volta di sottili equilibri di chi vuole realizzarsi studiando e di  chi accetta di andare a lavorare pur aspirando all’indipendenza economica.
La retorica è un’arte sia del parlare bene e sia dello scrivere bene, la protagonista Neila Salah (Camélia Jordana) è ben istruita dal docente Pierre Mazard (Daniel Auteuil), infatti riesce ad arrivare alla finale ma succederà qualcosa di inaspettato che cambia le regole del gioco.
In questo film vengo a galla aspetti nascosti di entrambi che combinandosi insieme creano una commedia d’altri tempi.
L’eloquenza, la retorica sono dei fili conduttori della commedia francese, ma l’argomento centrale è il rispetto tra due generazioni diverse, tra le Nazioni etc e questo aspetto sarà messo alla luce.

Dall’ Unversità di Parigi 2 della Facoltà  di Diritto con il docente Mazard e l’allieva Salah, voglio con voi fare un passo indietro e condurvi  tra i banchi di scuola del collegio maschile Welton più famoso degli anni’80.
Di chi parlo?
Ma Certo del del film L’Attimo Fuggente, dove in una classe è arrivato un professore di lettere fuori dalle righe che coinvolgerà i suoi studenti a nuovi metodi educativi rivoluzionari e aprendo nuovi scenari.

L’attimo fuggente

L'attimo fuggente (Dead Poets Society) regia Peter Weir, del 1989

L’attimo fuggente – con Robin Williams del 1989

L’attimo fuggente (Dead Poets Society) è un film del 1989 diretto da Peter Weir e  con il compianto protagonista Robin Williams.

Attori Principali: Robin Williams interpreta Prof. John Keating, Norman Lloyd interpreta
Prof. Nolan, Robert Sean Leonard interpreta Neil Parry, Ethan Hawke interpreta Todd Anderson,
Josh Charles interpreta Knox Overstreet, Gale Hansen interpreta Charlie Dalton, Dylan Kussman interpreta Richard Cameron, Alleon Ruggiero interpreta Steven Meeks, James Waterston interpreta Gerad Pitts e  moltri altri.

Genere: Commedia, Drammatico

Casa di Produzione: Touchstone Picture

“Carpe Diem – cogliete l’attimo, cogli la rosa quand’è il momento.
Perchè il poeta usa questi versi?
Perchè siamo cibo per i vermi, ragazzi !
Perchè strano a dirsi, ognuno di noi in questa stanza un giorno smetterà di respirare, diventerà freddo e morirà.”

L’attimo fuggente(1989)

Trama

Nel 1959 al collegio maschile di Welton viene trasferito un nuovo insegnante di letteratura il Prof. John Keating (Robin Williams).
L’approccio didattico originale incurosisce gli allievi che lì distingue dagli altri del collegio, gli alunni seguiranno la propria strada, con la capacità semplice che la poesia  non è un elemento geometrico ma bensì il sentimento dell’uomo.
Neil Perry (Robert Sean) ragazzo fragile che ama la recitazione, ma non ha un buon rapporto con i genitori è uno che crede al cambiamento.
Neil riporta in vita il club segreto dei Poeti Istinti insieme a Todd Andreson (Ethan Hawke) suo compagno di camera e di classe dal carattere timido ma dalla parole giuste, Knox Overstreet (Josh Charles) il timodo ragazzo che cerca di conquistare la giovane Chris con molte difficoltà, Richard Cameron (Dylan Kussaman) con Stephen Meeks (Allelon Ruggiero) creano dal nulla una radio e sono bravi in matematica, Richard Cameron (Dylan Kussman) sempre sospettoso e poco leale tradisce il guppo, Charline Dalton (Gale Hansen) sempre pronto con la battuta e leale.
Pur costruendo un legame forte tra professore e gli allievi, la conclusione è tragica.

“Qualsiasi cosa si dice in giro:
Parole e Idee possono cambiare il mondo!”
L’Attimo Fuggente (1989)

Riflessioni

L’attimo fuggente ha segnato un’intera generazione, è stato uno dei film più espressivi e realistici che hanno concretizzato le paure, le incertezze della gioventù rendendo la scuola meno traumatica perchè professori con uno spirto rivoluzionario esistono veramente e averli è una grande fortuna.
É molto positivo creare non solo aspettative belle, ma anche negative- tragiche.
É possibile avere delle ulteriore riflessione sulle dinamiche delle conseguenze di azioni apparentemente giuste viste in un ottica diversa, che portano alla tragedia quasi annunciata.

Conclusione

Quasi nemici -L’importante è avere ragione(2018) e L’attimo fuggente (1989) sono due commedie che insegnano la stima verso il prossimo, la battaglia per i propri ideali, il coraggio delle sfide, la rivoluzione, l’amicizia, la lealtà, il coraggio nel mettersi in gioco e vincere le sfide anche se possono rompere legami e creare sofferenza.
Tutto è importante in una società che evolve, la cultura, l’arte della retorica, il sapere cosa uno vuoglia coronare da grande, imparando dai poeti del passato è fondamentale per realizzarsi i propri sogni.

20/10 /2018

Lara Ceroni

 

Lascia un commento