Gli spot D&G offendono la Cina

Spot D&G razzista e sessista per la Cina

La caduta di stile del brand D&G offende la Cultura Cinese e crea un imbarazzo al livello internazionale. Dolce & Gabba non sono nuovi a questi scandali, da ricordare la campagna pubblicitaria di qualche anno fa in Spagna che fu criticata da un’associazione femminista.

La campagna pubblicitaria accusata di razzismo e sessismo

Spot Dolce & Gabbana la pizza con le bacchette cinesi 2018

Dolce & Gabbana dovevano tenere una sfilata nel Sole Levante della Cina intitolata DG The Great Show a Shanghai il 21/11/2018, per l’Expo Center nel quartiere di Pudong dove avrebbero dovuto sfilare modelli di fama mondiale e modelli cinesi.

Tutta la macchina organizzativa si è dovuta fermare, perché nei giorni antecedenti sono andati in onda tre video pubblicitari promozionali sull’evento, dove una giovane modella asiatica che si chiama Zuo Ye (lavora per l’agenzia cinese SMG) cercava invano di mangiare tre tipici piatti della tradizione culinaria italiana che sono la pizza, il cannolo siciliano e un piatto di pasta lunga al sugo con le bacchette.

Questi spot hanno creato un incidente Diplomatico, sono volgari, con doppi sensi, incuranti della cultura cinese e italiana, mettono in imbarazzo entrambe le nazioni Italia e Cina.

È sorprendente come i due stilisti di mondo Stefano Gabbana e Domenico Dolce hanno potuto fare una caduta di stile creando un imbarazzo al livello mondiale e compromettendo il loro stesso fatturato, la loro visibilità e la loro immagine che negli anni si era consolidata con sacrificio lavorativo.

La Cina considera i tre spot sessisti e razzisti non solo per l’immagini, per le simbologia delle bacchette, i cinesi non si sento rappresentati in questo stereotipo vecchio stile, non solo hanno attaccato la scelta della modella Zuo Ye che non rappresenta i canoni della vera bellezza cinese.
Forse, i cinesi avrebbero preferito vedere negli spot un volto italiano come Monica Bellucci che è amata in tutto il mondo e ha già lavorato con il duo Dolce & Gabbana.

La polemica s’infiamma con i messaggi su Instagram di Stefano Gabbana

 

Stefano Gabbana su Instagram messaggi per la Cina

Stefano Gabbana su Instagram messaggi per la Cina

La polemica s’infiamma quando i messaggi su Instagram di Michaela Tranova dell’account Instagram DietPrada chiede spiegazioni a Stefano Gabbana e per tutta risposta riceve una serie di messaggi offensivi sulla Cina: “[…] I video sono stati cancellati perché il mio ufficio stampa è stupido.”

DietPrada diffonde sui social gli screenshot del botta e risposta e scatena un putiferio con l’hashatag #BoycottDolce che entra in trend topic.

Dopo il danno d’immagine Stefano Gabbana è ricorso alle giustificazioni, danno ad intendere che il suo profilo è stato hackerato e che il suo ufficio stampa sta svolgendo l’indagine per questa incresciosa situazione.

Stefano Gabbana è stato hackerato

Stefano Gabbana è stato hackerato

Il danno è stato talmente altisonante, vergognoso, imbarazzante che le star internazionali come le attrici
Zhang Ziyi, Li Binbing, il cantante Wang Junkai e la direttrice di Vogue China Angelica Cheung hanno disertato l’evento e l’Agenzia China Bentley Modelling hanno bloccato le sue modelle, infine lo Show è stato annullato dalla “Cultural Affairs Bureau of Shanghai”.
Altro che nuova una linfa alla Maison italiana, questo è stato un dramma!
Naturalmente lo stilista sta chiedendo scusa a tutti e così anche la casa di moda D&G.

Dolce & Gabba tentano le scusa con un video e Fratelli di Crozza rincara la dose sullo scandalo

Dolce & Gabbana fanno le scuse alla Cina (2018)

Dolce & Gabbana fanno le scuse alla Cina (2018) 

Mentre Dolce & Gabba realizzano un video di scuse per la Cina con i sottotitoli cinesi e i due stilisti nello spiegare la situazione sono provati dalla situazione che lì ha investi con frasi d’effetto:

Le nostre famiglie ci hanno sempre insegnato a rispettare le varie culture in tutto il mondo e per questo vogliamo chiedervi scusa se abbiamo commesso degli errori ad interpretare la vostra cultura.” Domenico Dolce

“Faremo tesoro di questa esperienza e sicuramente non succederà mai più, anzi proveremo a fare di meglio e rispetteremo la cultura cinese in tutto e per tutto.” Stefano Gabbana

Link Dolce e Gabbana chiedono scusa alla Cina

https://www.youtube.com/watch?v=IMzFdzOxdgc

Mentre Crozza rincara la dose sullo scandalo Dolce & Gabba facendo ridere gli italiani sulla vicenda con la sua trasmissione Fratelli di Crozza su il canale Nove Live, immedesimandosi nei panni dei due stilisti con il video di scuse per i cinesi con battute sarcastiche:

“D: In questi giorni abbiamo ripensato tantissimo, con grande dispiacere a tutto quello che è successo e vogliamo scusarci con i giapponesi di tutto il mondo che sono tantissimi.
G:Veramente, erano cinesi!
D: Ah è vero, comunque cinesi, giapponesi, tanto sono tutti uguali non è che si riconoscano.
G: […]”. Crozza

Link Scandalo Dolce & Gabbana

 

Da questi due video non sapremo se il popolo cinese di tutto il mondo, soprattutto coloro che vivono in Italia, come si siano sentiti e cosa abbiano pensato del nostro Paese, ma ci si augura che possono perdonare e riapre gli
e-commerce nella Cina.
Non è la prima volta che il duo Dolce & Gabba mettono in imbarazzo l’Italia, bisogna riportare alla memoria lo scandalo della pubblicità Spagnola del 2007.

La Spagna contro Dolce & Gabbana per la campagna pubblicitaria machista

Spot D&G- Spagna- Messaggio Machista (2007)

Spot D&G- Spagna- Messaggio Machista (2007)

L’imbarazzo cinese causato da Dolce & Gabba non è il primo, infatti bisogna andare indietro con gli anni e risalire al 19 febbraio 2007 in Spagna, quando uscì una campagna pubblicitaria che fu reputata scandalosa dall’Associazione Femminista, dell’Istituto de la Mujer che richiese l’immediato ritiro della foto.

La pubblicità incriminata era una foto (come potete osservare sopra, dopo il titolo sull’argomento) del
Fashion Stylist & Marketing Khanh Bui in cui si vede una ipotetica scena di stupro di gruppo: il giovane maschio è chino sulla ragazza, che lui tiene bloccata a terra, mentre altri quattro giovani maschi stanno attorno guardando impassibili la scena e la donna non gradisce questo affronto, è rappresentata dalla Top Model
Bianca Balti
.
All’epoca dei fatti si venne a sapere che l’opinione pubblica spagnola considera la pubblicità machista, un rischio per l’incolumità della donna e un attentato alla sua dignità, con un incitamento alla violenza.

Mentre, il quotidiano El Periodico di Barcellona ha riportato che i due creatori italiani si sono giustificati che avrebbero ritirato la foto e si sono chiesti “Che cosa ha a vedere una foto artistica, con una foto reale?”

C’è da pensare dopo certe affermazioni che forse non hanno capito che la scena fotografata porta allo scoperto il concetto vecchio stile siciliano della donna sottomessa all’uomo e la sua impotenza per rimanere una femmina liberà. I due stili D&G dovrebbero sapere che il mondo è progredito e così anche la donna che oggi ricopre un importante ruolo nella società e portare una maggiore ammirazione verso tutte le donne.

Conclusione

C’è da chiedersi se il mondo riuscirà a continuare a perdonare tutte queste cadute di stile di Dolce & Gabba o la loro carriera potrebbe concludersi con  future gaffe.
Per ora, possiamo solo sperare che certi insegnamenti possono in qualche maniera averli fatti cambiare, migliorando i loro pensieri.
Mentre certe lezioni di vita che hanno vissuto in negativo, lì possano ispirare a gestire meglio il loro estro creativo.

23/11/2018

Lara Ceroni

 

Lascia un commento