Premio-David-di-Donatello-2020-65esima-Edizione-Recensione-Comparata
Carlo-Conte-presenta-il-Premio-David-di-Donatello-2020-Recensione-Comparata
Carlo-Conte-presenta-il-Premio-David-di-Donatello-2020- Un data da ricordare a causa della pandemia Coronavisrus-Recensione-Comparata

David di Donatello 2020 in Streaming e in Tv. La cerimonia di premiazione cinematografica italiana utilizza la tecnologia per non soccombere alla pandemia Codiv-19 e dare un segnale di avanguardia e di speranza.

  La rivoluzione tecnologica per il Premio David di Donatello2020

Premio-David-Di-Donatello-2020-Franca-Valeri-per-la-Carriera-Recnsione-Comparata
Premio-David-Di-Donatello-2020-Franca-Valeri-per-la-Carriera-Recnsione-Comparata

Il Premio David di Donatello 2020 si doveva svolgere il 3 aprile 2020, ma ha causa della pandemia mondiale Codiv-19 è stata spostato all’8 maggio 2020 a Roma.

La 65ª edizione della cerimonia di premiazione è stata trasmessa in diretta in prima serata su Rai 1, condotta da Carlo Conti, i candidati erano tutti sintonizzati in via Streaming e il presentatore Conti prima dell’inizio dello spettacolo ha letto una commovente e sincera lettera del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella.

Il Presedente della Repubblica Sergio Mattarella ha reso omaggio alla geniale e grandissima attrice Franca Valeri, che riceve il Premio alla Carrira, a mio parere super meritato.

Il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Matterella ha indirizzato una bella lettera a
Piera Detassis, Presidente dell’Accademia del Cinema Premi David di Donatello, il messaggio è stato letto indiretta televisiva da Carlo Conti all’apertura delle cerimonia.

Premio-David-di-Donatello-2020-Messaggio-del-Presidente-della-Repubblica-S.-Mattarella-Recensione-Comparata
Premio-David-di-Donatello-2020-Messaggio-del-Presidente-della-Repubblica-S.-Mattarella-Recensione-Comparata

Ho pensato che vi avrebbe fatto piacere leggere un estratto della lettera e ho scelto l’inzio: <<Il mondo del cinema sta subendo in misura particolarmente pesante le conseguenze della terribile epidemia che è apparsa improvvisamente sulla nostra esistenza sconvolgendone usi, abitudini, progetti e realizzazioni e a ben vedere tutte le professioni, le arti, i mestieri che si nutrono e vivono di vicinanza, di prossimità, di contatto diretto tra le persone, con il pubblico, sono oggi quelli penalizzati per l’emergenza. Il cinema come tanti grandi maestri italiani ci hanno insegnato che è l’arte del sogno, un sogno che si realizza ogni volta concretamente con la collaborazione di una filiera di professionalità di cui registi, sceneggiatori, scenografi, costumisti, musicisti e tanti altri, perché generano al livello industriale un notevole un’importante indotto. […]. >>

Nella lettera piena d’amore del nostro Presidente della Repubblica Mattarella, ha voluto rende un meritato omaggio al team dei medici, degli infermieri italiani, che in questi dolorosi, duri mesi si sono messi in prima linea senza abbassare mai la guardia per combattere questo male invisibile che è il Coronavirus (sigla Codiv-19) e ringraziarli per l’enorme lavoro che hanno, stanno svolgendo in ogni ospedale della Nazione.

Il Nostro bellissimo Paese, sta vivendo momenti d’incertezza per il futuro, ma la Cerimonia del David di Donatello 2020, metaforicamente parlando è stato una freccia verso il sole che ha illuminato questa serata, rendendo per un paio d’ore la premiazione un “anno sereno.”

Vedere lo studio vuoto è un grande dolore, faccio i miei complimenti al conduttore Carlo Conti e a tutti i dipendenti della Rai 1 che hanno messo in onda un belle evento, anche se le connessioni con gli artisti non erano sempre al top. Il messaggio che secondo me hanno voluto inviare a tutta Italia, è di non arrendersi alla circostanze negative, ma di cercare sempre una soluzione.
Come dicevano nel lontano 1991 il gruppo musicale Queen nella loro celebre canzone: The Show Must Go On

Non è la prima volta che la Premiazione del David di Donatello, riceve un restyling di immagine.

Vi ricordate il lontano 18 aprile 2016 per la 60esima edizione?

Premio-David-di-Donatello-2016-Presenta-Alessandro-Cattelan-Recensione-Comparata-2020
Premio-David-di-Donatello-2016-Presenta-Alessandro-Cattelan-Recensione-Comparata-2020

Il David di Donatello 2016 lasciò gli studi Rai e traslocò sulla rete televisiva Sky, i dirigenti per la prima volta produssero e trasmisero la cerimonia italiana sotto la conduzione di Alessandro Cattelan già mattatore di questa rete per i famosi e amati programmi X Factor, E poi c’è Cattelan.

Dopo l’esperienza di Sky, la premiazione dei David di Donatello è tronata nelle mani della Rai.

David-di-Donatello-2020-Omaggio-Video-Alberto-Sordi-ricorda-Federico-Fellini-Recensione-Comparata
David-di-Donatello-2020-Omaggio-Video-Alberto-Sordi-ricorda-Federico-Fellini- Orgoglio Nazionale per il loro talento-Recensione-Comparata

La cerimonia della Premiazione David di Donatello 2020 ha omaggiato la memoria del regista Federico Fellini con il contributo audio e visivo del grande attore Alberto Sordi.
Vi  ricordo che da poco si è concluso la bella serie tv su Rai 1 in sua memoria dell’attore  Sordi con il Titolo: Permette? Alberto Sordi, regia di Luca Manfredi, mentre per quanto riguarda la memoria del regista Fedeerico Fellini su Rai Movie a breve ci sarà un ciclo di indimenticabili dei suoi film.

Un’edizione delle Premiazioni così piena d’emozione, con i migliori attori, i registi, gli sceneggiatori e molti altri che grazie a questa enorme macchina dello spettacolo ci fanno passare giornate indimenticabili, di cultura, di commedia, di documentario, di fantasia e non mollano anche durante le difficoltà della vita, perché far sognare grandi e piccini rende il mondo un luogo migliore.

Qualcuno di voi mi ha chiesto quali sono i film che mi hanno colpito maggiormente e di commentarli prima di inserirli la classifica ufficiale dei vincitori del Premio David di Donatello 2020.

La mia classifica

 

Film-Mio-Fratello-Rincorre-i-Dinosauri-2019-Recensione-Comparata-2020
Film-Mio-Fratello-Rincorre-i-Dinosauri-2019- Emozionante -Recensione-Comparata-2020
  • Film: Mio fratello rincorre i dinosauri, Regia di Stefano Cipani, Anno 2019, con gli Attori Alessandro Gasman, Isabella Ragonese, Rossy De Palma. Tratto dall’omonimo romanzo di Giacomo Mozzariol.
    L’ho trovato molto attuale. La famiglia ha il compito di rendere i figli felici, uniti e amati, pur se uno di loro  soffre per la sindrome di down.
    Il film tocca il cuore di ogni persona e fa capire il grande lavoro di una brava famiglia che cerca nelle difficoltà la normalità della vita.
Film-Musical-Il-Fluato-Magico-di-Piazza-Vittorio-Anno-2018-Recensione-Comparata-2020
Film-Musical-Il-Fluato-Magico-di-Piazza-Vittorio-Anno-2018- Un sogno ad occhi aperti-Recensione-Comparata-2020
  •  Film: Il flauto magico di Piazza Vittorio, Regia Mario Tronco e Cabiddu, Anno: 2018, Narratore Omar Lopez Valle.
    Una scenografia sublime, ricorda la bellezza della qualità dei musical americani.
    Il fluato magico di Mozart ha trovato una nuova collocazione moderna, i protagonisti di ogni nazionalità animano la notte l’incantevole attraverso l’Orchestra di Piazza Vittorio regalando allo spettatore suoni che vanno dalla classica, al pop al Reggae, al jazz in una incantevole cornice fatta di colori.
Film-Pinocchio-Regia-Matteo-Garrone-Anno-2019-Recensione-Comparata-2020
Film-Pinocchio-Regia-Matteo-Garrone-Anno-2019- Cupo-Recensione-Comparata-2020
  • Film: Pinocchio, Scritto e Diretto da Matteo Garrone, Anno 2019 con gli Attori protagonisti: Roberto Benigni, Federico Lepali.
    La pellicola è basata sul romanzo per bambini Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino di Carlo Collodi.
    Come disse una volta il regista Matteo Garrone: “Un horror per bambini”
    La storia narrata non è la classica stile Walt Disney, rimane più cruda.
    Roberto Benigni che interpreta Mastro Geppetto è sublime e toccante la sua interpretazione.
    Ve lo ricordate Pinocchio diretto e interpretato da Roberto Benigni del 2001?
    Ritornando al lavoro del regista Garrone devo fare i complimenti al truccatore Marl Coulier che ha realizzato un meraviglioso makeup sul protagonista che interpretava Pinocchio (Fedrico Lepali).
Film-Documentario-Selfie-Anno-2019-Recensione-Comparata-2020
Film-Documentario-Selfie-Anno-2019- Riflessivo-Recensione-Comparata-2020
  • Film: Selfie, Regista e Sceneggiatore Agostino Ferrente, Anno: 2019
    È un documentario sulla memoria di Davide Bifolco, è ambientato a Napoli dove è successa la tragedia.
    Un documentario toccante e diverso dai soliti film. Il vero protagonista è il mezzo con cui fanno le riprese i due protagonisti ossia lo Smartphone. Le immagini sono la faccia della vita reale che si vive a Napoli, che in molte sceneggiature italiane e straniere manca e per questo rimane unica nel suo genere.
Film-Il-Traditore-Regia-Marco-Bellocchio-Anno-2019-Recensione-Comparata-2020
Film-Il-Traditore-Regia-Marco-Bellocchio-Anno-2019- Nulla è mai come sembra-Recensione-Comparata-2020
  • Film: Il Traditore, Regia di Marchio Bellocchio, Anno: 2019, Attori: Pierfrancesco Favino, Luigi Lo Cascio, Pier Giorgio Bellocchio, Maria Fernanda Cândido.
    Il film è stato selezionato per rappresentare l’Italia agli Oscar 2020 nella sezione del miglior film in lingua straniera, ma non è stato selezionato per la shortlist.
    È stata realizzato una ricostruzione accurata degli anni’80 quando il traffico dell’eroina diventa un’enorme business tra le famiglie di Cosa Nostra palermitane e corleonesi (il cui leader era Totò Rina), in questo scenario turbolento Tommaso Buschetta un boss affiliato alla mafia di Palermo intuisce che la vita palermitana sta evolvendo e decide di lasciare l’Italia per un po’ e si rifugia in Brasile per gestire i suoi affari. Bruschetta avrà una vita dolorosa, con molte perdite di familiari e alla fine per salvare la sua dovrà collaborare con la giustizia italiana guidata all’epoca dei fatti da Giovanni Falcone.
    Il regista Bellocchio ha realizzato una ricostruzione di quegli anni ammirevole, ci sono tratti del plot che fanno comprendere la grande macchina della malavita e il grande lavoro incessante dei Giudici Anti-Mafia.
    La grande differenza tra il cinema italiano e quello straniero è sulla rappresentazione della Mafia.
    Se una persona guarda un film di mafia italiana rimane scioccato dalla violenza e dai metodi che utilizzano i mafiosi e di cinematografia sull’argomento ce ne è in abbondanza, mentre se si guarda la filmografia straniera  sulla mafia italiana come ad esempio quell’americana non lì teme, ma ne rimane affascinato.

Qual è stata per voi la classifica da film per le Premiazioni del David di Donatello 2020?
Aspetto le vostre classifiche!

Vincitori Premio David di Donatello 2020

Film-Candidati-al-Premio-David-di-Donatello-2020-Trasmessa-su-Rai-1-e-in-via-Streaming-Recensione-Comparata
Film-Candidati-al-Premio-David-di-Donatello-2020-Trasmessa-su-Rai-1-e-in-via-Streaming- i Vincitori-Recensione-Comparata
  • Miglior Film: Il Traditore, diretto da Marco Bellocchio
  • Miglior Regista: Marco Bellocchio per Il Traditore
  • Miglior Regista Esordiente – Premio Gian Luigi Rondi: Phaim Bhuiyan per Bangla
  • Migliore Sceneggiatura Originale: Il Traditore scritto da Marco Bellocchio, Ludovica Rampoldi, Valia Santella e Francesco Piccolo
  • Miglior Sceneggiatura Non Originale: Martin Eden scritta da Martin Eden Maurizio Braucci, Pietro Marcello
  • Migliore Produttore: Il primo Re – Groenlandia, Rai Cinema, Gapbusters, Roman Citizen
  • Miglior Attore Protagonista: Pierfrancesco Favino per Il Traditore
  • Migliore Attrice Protagonista: Jasmine Trinca per La dea fortuna
  • Migliore Attrice Non Protagonista: Valeria Golino per 5 è il numero perfetto
  • Miglior Attore Non Protagonista: Luigi Lo Cascio per Il Traditore
  • Miglior Fotografia: Daniele Ciprì per Il Primo Re
  • Migliore Musicista: Il Flauto Magico di Piazza Vittorio – L’orchestra di Piazza Vittorio
  • Miglior Canzone Originale: La dea fortuna – Che vita meravigliosa, Musica e Testi di Antonio Diodato, interpretato da Antonio Diodato
  • Migliore Scenografo: Dimitri Capuani per Pinocchio
  • Migliori Costumi: Massimo Cantini Parrini per Pinocchio
  • Miglior Truccatore: Dalia Colli e Mark Coulier per Pinocchio
  • Miglior Acconciatore: Francesco Pegoretti per Pinocchio
  • Migliore Montatore: Francesca Calvelli per Il Traditore
  • Miglior Suono: Il primo re Presa diretta: Angelo Bonanni Microfonista: Davide D’Onofrio Montaggio: Mirko Perri Creazione Suoni: Mauro Eusepi Mix: Michele Mazzucco
  • Migliori Effetti Visivi: Theo Demeris e Rodolfo Migliari per Pinocchio
  • Miglior Documentario: Selfie di Agostino Ferrante
  • Miglior Film Straniero: Parasite
  • Miglior Cortometraggio: Inverno di Giulio Mastromauro
  • David Giovani: Mio fratello insegue i dinosauri di Stefano Cipani

Critica

Il Premio David di Donatello 2020 entrerà nei cuori degli italiani perché la Rai e l’Accademia hanno realizzato una bella serata, sono riusciti a superare molte difficoltà, rendendo il programma originale, unico e familiare.
I candidati, i premiati abituati ad essere in sala sotto i riflettori delle telecamere televisive si vestivano molto eleganti per la cerimonia, invece in questa situazione essendo tutti in collegamento per via Skype nelle proprie abitazioni con i loro familiari, hanno optato per una semplicità di abiti da tutti giorni, questa scelta quasi strategica ha fatto incrementare piacevolmente gli ascolti e per chi non si mai tanto interessato dell’evento si è dovuto ricredere di ciò che si è perso gli anni scorsi.

09/05/2020

Lara Ceroni

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *